Come migliorare la propria performance: L’importanza dell’autovalutazione


È ormai noto che nel golf, ma come anche in tutti gli altri sport, l’importanza di un allenamento adeguato al giocatore e un’alimentazione corretta influenzino decisamente il risultato di una gara. Tuttavia questo non basta; per migliorare continuamente uno degli aspetti fondamentali è l’autovalutazione.

Prima di una gara è quindi importante porsi degli obiettivi chiari, misurabili, sfidanti ma raggiungibili. Solo se ciò viene fatto sarà possibile al termine della gara valutare se si può essere soddisfatti della propria performance, in base al raggiungimento o non raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Nel caso in cui essi non siano stati raggiunti è importante considerarne il perché. Potrebbero essere stati problemi di tecnica, tattica, atletica, concentrazione oppure l’aver prefissato obiettivi troppo alti. La domanda da porsi è: ho dato il massimo? Tenendo in considerazione cosa è andato bene e cosa è andato male.

I feedback positivi e quelli negativi sono estremamente importanti sia a livello personale come tecnica di autovalutazione, sia per confrontarsi con l’allenatore e di conseguenza monitorare in maniera corretta il proprio allenamento.

Perché il tutto avvenga in modo corretto il bilancio deve essere fatto non immediatamente dopo la gara, quando l’attività emotiva è ancora troppo elevata e non permette di confrontarsi con se stessi in maniera lucida. Tale attenzione deve essere osservata per i bambini e gli adolescenti dagli adulti che circondano l’atleta, in quanto un confronto nelle ore successive alla performance, in caso di risultati negativi, si può compromettere l’efficacia dell’ autovalutazione stessa.

Leave a Comment


Your email address will not be published.